Noi

Francesca Matilde Ferone, Sandro Quintavalle, can Piera

“Non si può essere troppo seri con delle mutande in testa” Sandro ha esordito così mentre parlavamo del titolo da dare al blog, ed è vero non si può essere troppo seri con delle mutande in testa e nel caso decidessi di esserlo temo che sarebbe un fallimento: la gente tende a non prendere sul serio qualcuno che parla con delle mutande in testa, anche se le mutande in questione sono dei lunghi mutandoni da signora d’altri tempi.

Io quei mutandoni li ho messi in testa quasi tutti i giorni dai 3 ai 5 anni; mia madre riteneva che non fossi abbastanza disciplinata per portare i capelli lunghi e io i capelli lunghi li volevo a tutti i costi, quindi rubavo le mutande di una vecchia zia di mio padre che viveva con noi e saltavo per casa sognando di avere una lunga chioma, diventavo la protagonista di mille giochi e storie, ed ero felice. Quella parte di me, quella bambina che trova la sua soluzione a un problema e se la vive con allegria, era, ed è, il mio lato migliore. Quella bambina per quelle mutande in testa è stata sgridata, derisa, considerata molto strana, e a un certo punto si è ritirata in un angolo impaurita e c’è rimasta per anni.

Ora quella bambina ha deciso di riuscire allo scoperto e confrontarsi con l’adulta che è diventata. Lo so tutto questo è un po’ schizofrenico, ma forse molto meno di quello che sembra.

Arriviamo al sodo, il titolo di questa pagina è “NOI” quindi è il caso che io faccia gli onori di casa e presenti me stessa e gli altri artefici di questo blog: io sono Francesca Matilde Ferone, nata e cresciuta a Napoli, per 18 anni abitante di Milano, e per brevi periodi di Piacenza e Dublino, e da un anno e mezzo di nuovo residente a Napoli. Prego chiunque legga di vedere con chiarezza che questa seria presentazione la sta facendo una che per anni è andata in giro saltando per casa con delle mutande in testa. Questo blog è il frutto della felice amicizia rinata tra me adulta e me solare bambina che salta felice con delle mutande in testa. A questo strampalato progetto prende parte anche mio marito, per l’anagrafe Sandro Quintavalle, qui in veste di illustratore. Ma la parte portante di questo blog è lei, can Piera, cane assolutamente normale nel suo essere totalmente strambo. Insieme, io Sandro e can Piera, formiamo un versione riveduta e corretta dell’armata Brancaleone e con l’approccio un po’stralunato con cui stiamo al mondo, o almeno con cui ci sta la nostra parte migliore, abbiamo deciso di iniziare questa strana avventura.

One thought on “Noi

  1. Pingback: Il mare | Saltellando con le mutande in testa

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...